Stampa

Veltroni millantatore vuole tagliare 5000 leggi entro il 2008

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

31 marzo 2008 » Comunicati Stampa: Veltroni millantatore vuole tagliare 5000 leggi entro il 2008
Politica Nazionale ed Internazionale


"Veltroni ama stupirci con effetti speciali. Oggi se ne esce con l'abrogazione di 5000 leggi nell'arco di otto mesi. Il che significa ben 625 leggi al mese, ben 20 testi abrogati al giorno".

"Un obiettivo impossibile da raggiungere anche se il Parlamento legiferasse a pieno ritmo di sabato, di domenica, a ferragosto e a Natale. Rammentiamo poi che la sinistra nella XIII legislatura da maggio 2006 a febbraio 2008, ha approvato solo 142 provvedimenti, tra cui molti decreti legge, quindi d'emanazione governativa. La media ? stata di 6,45 leggi al mese. Se qualcuno avesse ancora dei dubbi questa ? la prova che Veltroni ? un millantatore". 

 I numeri della legislatura sono stati tratti dal portale http://www.parlamento.it/, la loro sistematizzazione, invece, frutto di una nostra elaborazione.

Che cosa ha detto Veltroni:

NN
ZCZC
ADN0237 7 POL 0 RTX POL NAZ

      PD: VELTRONI, CANCELLEREMO 5MILA LEGGI ENTRO IL 2008 =

      Roma, 31 mar. - (Adnkronos) - "Se il Pd vincera' le elezioni
abrogheremo 5mila leggi entro il 2008". E' quanto annuncia Walter
Veltroni presentando lo schema di un disegno di legge per la
semplificazione normativa e burocratica che sara' presentato nella
prima riunione del Consiglio dei ministri in caso di vittoria alle
elezioni.

      Veltroni ricorda che nel nostro Paese ci sono 21.691 leggi
statali e circa 100mila regolamenti, contro le 4.500 leggi in Germania
e 9.800 in Francia. Per questo serve un "disboscamento della giunta
normativa", spiega il leader del Pd. Al testo per la semplificazione
normativa ha lavorato l'ex ministro Franco Bassanini.

      (Leb/Zn/Adnkronos)

Stampa

Morlupo aggrediti militanti del Pdl

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"Ieri mattina due esponenti del Pdl di Morlupo sono stati aggrediti mentre si accingevano ad affiggere manifesti negli appositi spazi loro assegnati"

Visualizza il file Morlupo Corsera.pdf

Visualizza il file Morlupo Messaggero.pdf 

"Gli aggrediti ' sottolinea Rampelli ' pare abbiano riconosciuto e denunciato alcuni noti esponenti locali con importanti ruoli istituzionali nell'amministrazione provinciale. Si tratta di un atto di grave arroganza, che ci auguriamo sia immediatamente censurato dal Pd e perseguito dalle forze dell'ordine e dalla magistratura".
"Questo atto di violenza dimostra il nervosismo della sinistra veltroniana, evidentemente sensitiva rispetto ai futuri esiti di questa campagna elettorale e merita una levata di scudi in favore del confronto civile e pacifico tra partiti e rispettivi militanti".

Stampa

Giornale: intervista a Gianfranco Fini

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

Un'intervista del direttore Mario Giordano al presidente di Alleanza nazionale, Gianfranco Fini. "Le elezioni già decise, ecco perchè vinceremo, ecco come governeremo". Paura di perdere l'identità "No, perchè l'identità non può stare nei musei. Quella idea lì di identità romantica ma parziale, può evocare ma non guidare".

Leggi il testo integrale



intervista a fini giornale.pdfVisualizza il file intervista a fini giornale.pdf

Stampa

Al Pd, da Corviale alle baraccopoli, ecco la vostra parabola urbanistica

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"Il problema di Carapella, di Giachetti, Foschi e compagnia cantante  è la storia che li accomuna a Veltroni e alle giunte rosse, poi rosso-verde, infine verde marcio che hanno contraddistinto la storia di Roma negli ultimi decenni".  "Il problema di Carapella & compagnia stonante si chiama Corviale, Tor Bella Monaca, quartieri dormitorio ispirati non certo alla città policentrica stile Garbatella, ma alle periferie informi stile sovietico. Il loro  problema si chiama baraccopoli, degrado e insicurezza.  Che oggi la sinistra riscopra la sicurezza è dovuto semplicemente alla consapevolezza che un'era sta per terminare: quella della propaganda e della finzione".  

Stampa

Esquilino, battaglie della destra frutto di un lungo percorso

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"Quella di oggi all?Esquilino non ? stata una mera manifestazione propagandistica, questo rione ha visto nel corso degli anni molteplici iniziative della destra tese alla sua riqualificazione e oggi abbiamo ribadito il nostro impegno contro il degrado".



Tempo Esquilino.pdfVisualizza il file Tempo Esquilino.pdf

Libero Esquilino.pdfVisualizza il file Libero Esquilino.pdf

 

"Trasferimento del mercato di piazza Vittorio riqualificazione dell'area crollata fra via Emanuele Filiberto e piazza Vittorio, recinzione del parco del Colle Oppio, rilancio del teatro Ambra Jovinelli sono tutti risultati ottenuti e finanziati dalle nostre battaglie più che decennali dall?opposizione. Quando siamo andati al governo della Regione Lazio, in ottemperanza a precisi impegni presi durante la campagna elettorale, abbiamo varato la legge sull?Esquilino grazie alla quale decine di commercianti e artigiani hanno potuto continuare la propria attività tradizionale resistendo al perpetrarsi dell?espansione del commercio cinese".
 "La nostra presenza all?Esquilino è stata e continuerà ad essere costante e oggi ne abbiamo fornito un'ulteriore prova".