Stampa

Rai, Risoluzione in Vigilanza per tetto compensi

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2012

"La Rai deve dare l'esempio. In un momento di grave crisi economica e di crescente difficolta' delle famiglie, tutte le istituzioni stanno elaborando strategie per tagliare o contenere le spese. In questa logica si stanno orientando Palazzo Chigi, il Parlamento, e le aziende partecipate dello Stato, anche in applicazione degli indirizzi dati dallo stesso Parlamento al Governo sui grandi compensi ai manager di stato".


"Al riguardo confermiamo di non condividere alcuna deroga per qualche 'raccomandato di ferro'. Riteniamo che la Rai abbia il dovere morale di tagliare e ridimensionare drasticamente i compensi previsti per le sue figure apicali o per gli ospiti 'eccellenti' che, a vario titolo, partecipano alle trasmissioni. Il caso Celentano e' soltanto il piu' recente ed eclatante che ha destato scalpore tra gli italiani e imbarazzo nel management dell'azienda di viale Mazzini. Per questo motivo abbiamo presentato una risoluzione in Vigilanza Rai, che chiediamo al presidente Zavoli di mettere subito all'ordine del giorno, con cui s'impegna l'azienda ad assumere adeguate iniziative di contenimento dei compensi per tutti, professionisti interni ed esterni; e ad adottare dovuti provvedimenti volti al recepimento di un tetto per i compensi dei propri manager e delle proprie figure apicali, sulla scorta di quanto gia' fatto dall'attuale Governo. Siamo convinti come Pdl, ma siamo certi di poter contare anche sulla convergenza di altri gruppi, che in questa fase sia necessario perseguire quelle pratiche di equita' sociale che rispondono a una politica di rigore per tutti. Non possono esserci zone franche soprattutto nelle aziende che vivono di fondi pubblici. Gli italiani non capiscono perche' si chiedono loro sacrifici e poi si danno 700mila euro di soldi pubblici per due serate a Celentano. Indispensabile fare in modo che episodi del genere non abbiano a ripetersi. Sanremo e' una vetrina che, in quanto tale, attrae un pubblico gigantesco e conseguentemente gli sponsor. Buona parte degli ascolti sono frutto del format Sanremo, a prescindere dalla star di turno: Celentano compreso".