Stampa

Regina Elena, ripristinare diritti degli aventi titolo

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2009

"Per due anni la destra presente nel III Municipio ha chiesto a gran voce lo sgombero del Regina Elena, dopo aver ottenuto la liberazione dello stabile occupato di Via Catania attraverso uno dei soliti blitz organizzati dalla sinistra estrema".

"La richiesta del Rettore Frati per avviare i lavori di ristrutturazione per ubicare e realizzare un reparto oncologico è sacrosanta e giusto è stato mettere a disposizione le forze dell?ordine per lo sgombero. Così come risulta necessario garantire alle famiglie sfrattate alloggio e assistenza sociale".
 "Tuttavia è indispensabile segnare l'avvento di una stagione nuova di ripristino dei diritti da parte degli aventi titolo, a cominciare da quello della casa. Non dovrà cioè accadere mai più che occupazioni strumentalizzate dalla politica finiscano per garantire prioritariamente una via per ottenere una casa, a discapito delle famiglie in graduatoria che attendono pazientemente il loro turno. Così come la stagione del rigore contro la violenza e la prepotenza servirà a diffondere il messaggio che Roma non è la terra di nessuno e che è inutile riversarsi sulla capitale d'Italia consegnandosi nelle mani di Action o di altri gruppi organizzati di qualunque colore politico per ottenere un domicilio". 
 "Almeno il 10 per cento degli sbandati che giungono a Roma lo fanno nella consapevolezza, confermata da un sistematico passaparola, che presto a tardi avranno una casa gratis. Si chiama giustizia sociale e non può essere subalterna a qualsivoglia atteggiamento buonista nè a calcoli politici".