Stampa

Elezioni Sapienza, risultati premiano la destra protagonista del movimento

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"La brillante affermazione di Azione universitaria Roma premia in modo particolare coloro i quali, da destra, hanno voluto partecipare al movimento di protesta distinguendosi nettamente dai cortei dell'Onda".

"Quei ragazzi che non hanno contestato la riforma Gelmini, come ha fatto un'esigua minoranza di studenti di sinistra, ma un'offerta formativa ridicola che ci pone negli ultimi posti in Europa. Quei ragazzi di destra che hanno a cuore l'università e vogliono contrastare il nepotismo e il clientelismo che si sono impossessati degli atenei italiani dall'avvento dei baroni sessantottini. Con questo spirito la destra universitaria saprà conquistare la testa del movimentismo studentesco incoraggiando il Governo, con proposte concrete senza interruzioni della didattica, ad attuare una riforma rivoluzionaria che rilanci le università".

"Il secondo dato che ci deve far riflettere è che per l'ennesima volta assistiamo ad una consultazione elettorale caratterizzata da una affluenza molto bassa degli studenti alle urne. E lo dico anche se le liste di Azione universitaria sono risultate vincitrici. Ma questo dato deve far riflettere anche chi, da sinistra, ha tentato di strumentalizzare la protesta degli studenti in chiave anti-governativa. Pertanto, per una reale partecipazione degli studenti alla vita degli atenei, è necessaria una riforma degli organi collegiali e soprattutto delle modalità di voto, perchè quando partecipa poco più del 10% degli studenti, nessuno non ha realmente vinto e ha perso invece la democrazia".