Stampa

Europee, preferenze sono l'ancora di salvataggio della sovranità popolare

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"Sono favorevole alla soglia di sbarramento per evitare la frammentazione della rappresentanza italiana in Europa. Sono favorevole all'incremento dei collegi elettorali, per migliorare il rapporto tra parlamentare e territorio e diminuire le spese di campagna elettorale. Sono contrario all'idea per la quale a Strasburgo l'Italia dovrebbe mandare dei super-esperti in fondi strutturali e progetti comunitari, perchè la rappresentanza è e deve restare politica visto che Strasburgo non decide solo di barbabietole ma di diritti civili, politica estera, ambiente, energia e altro".

"Sono contrario all'abolizione delle preferenze, a meno che non venga stabilito un criterio oggettivo di selezione delle candidature nel quale sia ben chiara la partecipazione democratica, come potrebbe accadere con elezioni primarie regolate per legge o con una riforma strutturale dei partiti che vincoli le decisioni al rispetto della trasparenza della condivisione, pena la perdita del finanziamento pubblico. In una fase storica di riorganizzazione in senso bipolare dei partiti italiani, la preferenza, con tutti i suoi limiti, rappresenta un'ancora di salvataggio nella salvaguardia del principio di sovranità popolare. Non è certo un dogma, ma la sua abolizione deve trovare un'adeguata e convincente compensazione che, allo stato, non c'è".

 

Avvenire Europee.pdfVisualizza il file Avvenire Europee.pdf

Repubblica Europee.pdfVisualizza il file Repubblica Europee.pdf

Europa europee.pdfVisualizza il file Europa europee.pdf

Stampa europee.pdfVisualizza il file Stampa europee.pdf

Europa europee 2.pdfVisualizza il file Europa europee 2.pdf

Quotidiano nazionale europee.pdfVisualizza il file Quotidiano nazionale europee.pdf