Stampa

Approvato odg diversa distribuzione scolastica degli studenti

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2008

"Soddisfazione per l'accoglimento da parte del governo del nostro ordine del giorno che chiede una diversa distribuzione degli studenti stranieri nelle classi, per favorire un reale inserimento e garantire così un apprendimento completo sia a loro che agli studenti italiani".

"Infatti è un fenomeno che doveva essere affrontato perchè esistono realtà in Italia dove il rapporto numerico tra bambini stranieri e bambini italiani nelle scuole di primo grado è di 7 a 3 Un esempio su tutti, la Pisacane di Roma dove su 170 studenti, 130 sono stranieri. Non si tratta di un problema di diritto all'istruzione, un dato acquisito che dobbiamo non solo accettare, ma difendere e valorizzare, ma si tratta di capire se questo tipo di concentrazione di studenti stranieri in alcune classi favorisca o meno l'integrazione stessa di queste comunità e non rallenti l'apprendimento generale. Adesso ci aspettiamo dal ministro dell'Istruzione Gelmini la regolamentazione del fenomeno in modo che non possano più esistere ghetti etnici all'interno degli istituti scolastici".