Stampa

Incontro Veltroni e Acer: sviluppo urbanistico privo di qualità

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2007

"Per una volta concordo con il sindaco. Nella Capitale si assiste a uno sviluppo urbanistico che non si vedeva da decenni. Sono le modalità di tale sviluppo che ci preoccupano. Sul merito della tutela ambientale, urge precisare che il merito è di Alleanza nazionale che ha impedito la cementificazione di due milioni di metri cubi a ridosso del Parco dell'Appia, a Tor Marancia".

 Sulla qualità architettonica, poi ci preme sottolineare quanto sia necessario passare da una fase di espansione a una fase di maggiore qualità architettonica, a tutt'oggi latitante. Le nuove, per modo di dire, frontiere dell'architettura contemporanea a Roma vanno in direzione esattamente opposte rispetto all'identità culturale italiana e romana. Peraltro, ci vuole un grande sforzo di fantasia per dire che gli edifici interamente ricoperti di vetro siano qualitativamente apprezzabili e che rispondono alle caratteristiche della bioedilizia. Concordiamo infine sulla necessità di un grande piano infrastrutturale sulla mobilità e trasporti. Ma a otto anni dalla sua elezione e a 15 da quella di Rutelli, oggi Veltroni e tutto il centrosinistra al Campidoglio dovrebbero presentare il saldo di ciò che è stato realizzato. Oggi come trent'anni fa, siamo costretti a imbottigliarci nel traffico romano a tutte le ore. Oggi,  come trent'anni fa,  quando piove la Capitale si blocca. Oggi come venti anni fa gli unici rimedi 'rivoluzionari' che il Campidoglio ha saputo intraprendere  è il blocco della circolazione a targhe alterne"

acer.pdfVisualizza il file acer.pdf