Stampa

Occupazione Action Poste San Silvestro

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2007

"Action continua a imperversare con le sue occupazioni e con atti di vera e propria guerriglia urbana, forte della copertura politica da parte di Veltroni. Ll'iniziativa di oggi alle Poste di San Silvestro si può raffigurare come un'interruzione coatta di pubblico servizio. Questa volta a farne le spese sono stati, oltre agli utenti, soprattutto gli immigrati lasciati allo sbando da un governo che nel momento in cui decide di smantellare la Fini-Bossi ha posto le premesse per il caos".


ZCZC0633/SXR
WSR30147
R CRO S43 QBXL
IMMIGRAZIONE:OCCUPATA SEDE POSTE A ROMA,PS FA SMONTARE TENDA
(V. ''IMMIGRAZIONE: RINNOVO PERMESSI...'' DELLE 11:13)
   (ANSA) - ROMA, 26 SET - C'e' stato qualche momento di
tensione nell'ufficio postale in piazza San Silvestro a Roma,
dove un centinaio di immigrati ha occupato gli uffici per
chiedere che venga tolta alle Poste la competenza per il rinnovo
dei permessi di soggiorno. 
   Una decina di agenti della polizia sono entrati nell'ufficio
postale per chiedere ai manifestanti di smontare la tenda che
avevano montato all'interno e che, insieme con la gente
affollata, ostruiva il passaggio agli utenti. I toni tra gli
aderenti al Comitato cittadino per Roma democratica e solidale e
Action, che hanno promosso la manifestazione, e gli agenti si
sono accesi, ma poi la tenda e' stata tolta. I manifestanti
hanno trasformato la protesta in sit-in. (ANSA).

     YJ9-RO/STAOMR0000 4 CRO TXT

Omniroma-PIAZZA S.SILVESTRO: OCCUPANTI ABBANDONANO SEDE POSTA

(OMNIROMA) Roma, 26 set - Hanno abbandonato l'ufficio postale i
manifestanti che questa mattina hanno occupato la sede di piazza
S. Silvestro per protestare contro i costi elevati e i lunghi
tempi di attesa per rinnovare il permesso di soggiorno. I
manifestanti hanno ottenuto un incontro che presumibilmente si
terrà nella giornata di domani, a cui parteciperanno la
dottoressa Pria, direttore centrale della Polizia di Frontiera e
Immigrazione, i rappresentanti di "Action", il coordinamento
cittadino per Roma Democratica e Solidale, i rappresentanti
della prefettura e della questura. "Bisogna azzerare questa
convenzione - ha sottolineato il deputato di Rifondazione
comunista Francesco Caruso - perchè è giusto sganciare dalle
autorit? di pubblica sicurezza questa procedura. Ma non bisogna
darla ai privati che ci speculano sopra e che non danno tempi
certi a chi richiede il rinnovo. Sono gli enti locali a
doversene occupare. L'azione di oggi è stata un atto simbolico,
malgrado la polizia abbia avuto una reazione isterica. Con
l'azione di oggi chiediamo ancora una volta di accelerare la
procedura di questo meccanismo che dovrebbe essere gratuito e
veloce". Mediatore con i manifestanti è stato il dirigente del
commissariato Trevi - Campo Marzio Marcello Cardona che ha
dichiarato: "Abbiamo mediato con i manifestanti per un incontro
e contemporaneamente abbiamo consentito il normale svolgimento
del servizio pubblico e del traffico. L'intervento dell'on.
Caruso è stato determinante ma non ci saranno sconti per
nessuno".
flo

 

261403 set 07

ZCZC0793/SXR
WSR30154
R CRO S43 QBXL
IMMIGRAZIONE: TERMINATA OCCUPAZIONE UFFICIO POSTALE
(V. ''IMMIGRAZONE: RINOVO PERMESSI...'' DELLE 11:13)
   (ANSA) - ROMA, 26 SET - E' terminata, intorno alle 13:30,
dopo circa due ore e mezzo di protesta, l'occupazione dell'
ufficio postale di piazza San Silvestro. I manifestanti hanno
protestato contro la convenzione rinnovata il 30 gennaio 2006
tra Poste italiane e governo per i rinnovi dei permessi di
soggiorno.
   Gli occupanti hanno ottenuto un incontro, presumibilmente
fissato per domani, a cui parteciperanno i rappresentanti della
polizia di frontiera e dell'immigrazione, la prefettura, la
questura oltre agli esponenti di Action e del Coordinamento per
Roma democratica e solidale.
   ''Bisogna azzerare la convenzione  - ha commentato  il
deputato di Rifondazione comunista Francesco Caruso - perche' e'
giusto sganciare dalle autorita' di pubblica sicurezza questa
procedura. Non bisogna, pero', darla ai privati che ci speculano
sopra e che non danno tempi certi a chi richiede il rinnovo.
Sono gli Enti locali a doversene occupare''.  (ANSA).

     YJ9-RO/SAF
26-SET-07 14:46 NNNN