Stampa

Mozione su opere trafugate e bottini di guerra

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2006

''Confidiamo sulla reale volonta' del ministro per i Beni e le Attivita' Culturali 
Francesco Rutelli di andare fino in fondo nel recupero di tutte le 
opere illegittimamente esposte al Getty Museum. La rivendicazione del 
nostro patrimonio artistico e monumentale e' una battaglia di civilta'
che deve andare oltre gli schieramenti politici''


      Rampelli, invitando Rutelli ad allargare il campo d'azione alle 
opere trafugate in Italia durante gli eventi bellici e ora esposte nei
musei del mondo, ha preannunciato una mozione parlamentare per 
impegnare il Governo a promuovere una regolamentazione chiara e 
risolutiva da parte dell'Unione Europea e dell'Unesco sulla 
restituzione dei bottini di guerra e sulle opere trafugate e 
illegittimamente esposte all'estero, auspicando una forte azione 
politica da parte del Governo.

      ''La questione del Getty Museum e' un contenzioso che riguarda uno Stato e un privato, e potra' essere risolta con il buonsenso o con l'intervento della magistratura. Cosa ben diversa e' il contenzioso tra diversi Stati sull'annosa questione dei bottini di guerra nella quale l'Italia ha fatto scuola senza 
paradossalmente fare proselitismo. Inoltre il ministero degli Esteri dovrebbe impegnarsi a far luce sui 1500 tesori le cui pratiche sono ancora chiuse nei cassetti senza alcun esito''.