Stampa

Rampelli, Marsilio e Barbieri: ''No al trasferimento rom a Castel di Guido''

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2005

"Il trasferimento da Ponte Marconi di circa 800 nomadi al campeggio ?Lorium? di Castel di Guido ? inaccettabile, questa zona gi? soffre di gravi problemi. E questo sarebbe l?ennesimo colpo ferale alla serena convivenza, l?ennesimo attacco al territorio, l?ennesimo schiaffo ai cittadini".

? quanto dichiarano il consigliere regionale di Alleanza nazionale, Fabio Rampelli, il consigliere comunale Marco Marsilio, e il consigliere del XVI municipio, Marisa Barbieri, a commento dell?imminente trasferimento coatto di circa 800 nomadi all?interno di cento casette nel camping.

I container destinati a ospitare i nomadi sono di circa 30 metri quadrati e sono stati sigillati dai vigili su ordinanza del presidente del XVIII municipio, Vincenzo Fratta, in quanto ritenuti abusivi. Nonostante ci? il sindaco Veltroni assesta questo tiro mancino ai cittadini di Massimina, Ponte Galeria, Castel di Guido, e di alcune frazioni del Comune di Fiumicino (Teste di Lepre, Aranova, Palidoro, Maccarese, Torre in Pietra).

"Siamo - hanno aggiunto Rampelli, Marsilio e Barbieri - assolutamente contrari a questo trasferimento abusivo che dovrebbe avvenire oggi attorno a mezzanotte. Si stanno organizzando comitati per informare tutti i residenti che faranno di tutto per contrastare questo trasferimento che mina la pace sociale di un quartiere fortemente penalizzato".

"Tra i fattori di degrado - ha sottolineato il consigliere Barbieri - la discarica di Malagrotta, la pi? grande d?Europa, il suo eventuale ampliamento e l?ipotesi di installazione di un gassificatore, l?inceneritore di rifiuti ospedalieri e la raffineria a Ponte Galeria, la presenza di un altro campo rom sul cavalcavia di Massimina, la presenza di un Centro di permanente temporaneo per extracomunitari in attesa di rimpatrio a Ponte Galeria, sono tutti elementi che aumentano il degrado della zona e l?invivibilit? del quartiere che rischia di esplodere come una polveriera ".

"Il presidente della Federazione romana, Vincenzo Piso, - hanno concluso Rampelli, Marsilio e Barbieri - ha assicurato la massima disponibilit? di tutti i circoli di An per sostenere le iniziative dei comitati sia sul territorio che negli enti locali. Chiediamo un incontro al Prefetto Serra per sollecitare interventi risolutivi e predisporre la sospensione del provvedimento per prevenire gravi disordini".