Stampa

Aylin, Rampelli: Con lui, su quella spiaggia, è morta l'Europa.

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

"L'Europa è morta con Aylin sulle spiagge della Turchia. La comunità internazionale europea ed extraeuropea, le cosiddette grandi potenze, portano su di sé la responsabilità di questa morte attraverso la destabilizzazione dell'area del Mediterraneo, la successiva complicità con quel traffico di uomini, donne e bambini che non si è voluto annientare, rendendo impossibile ogni gestione ordinata e davvero umanitaria di questa grande fuga. Di fronte a un bimbo esangue riverso sul bagnasciuga si odono tardive e colpevoli voci di pentimento ipocrita. Oggi muore l'Europa, inghiottita dai suoi squallidi numeri macroeconomici, dal suo egoismo e dalla rinuncia a essere continente di cultura, valori compassionevoli e civiltà". E' quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.