Stampa

Eur Spa, Rampelli: Esulta chi sta portando l'Eur Spa al fallimento.

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

“Oggi leggo esultazioni di soddisfazione per l'avvenuta omologa da parte del tribunale di roma, e chi esulta è proprio chi sta guidando Eur spa al fallimento, chi si è prefitto di disgregare un pezzo della storia del nostro popolo.Si lanciano affermazioni di ripresa delle attività di valorizzazione, forse sfugge che l’attuazione di questo progetto di disfacimento consegnerà semmai a qualcun altro quella valorizzazione. Avevo anticipatamente dichiarato che l’omologa conferma unicamente la sostenibilità economico/finanziaria di questa incresciosa operazione, il resto è tutto da dimostrare. Risalgono a qualche giorno fa le mie ultime dichiarazioni sulle opacità che hanno caratterizzato tutta la vicenda di eur spa dallo scorso dicembre, data in cui fu presentata domanda di accesso al concordato in bianco al Tribunale di Roma, Sezione Fallimentare. A partire dalla scelta, dettata da un raro senso di irresponsabilità, da parte di coloro che così decisero, per non parlare poi delle modalità di conduzione di questa operazione. E’ certo che le tante perplessità affiorate per la dubbia chiarezza, e sono generoso, sono state ahimè confermate da quel diniego alla mia richiesta di accesso agli atti, incomprensibile l’arroganza con cui viene negato il potere ispettivo ad un parlamentare, irrispettosa violazione del diritto alle informazioni al cittadino, o semplicemente la consapevolezza di aver eluso il rispetto delle leggi e di aver derogato ai dettami della trasparenza. Qualcuno dovrà rispondere in prima persona sull’illegittimità di alcuni atti approvati, sulle troppe omissioni, francamente osservare oggi l’entusiasmo che trapela da quelle parole per aver fatto salire Eur spa sul treno del fallimento mi impone, sia quale controllore del rispetto della nostra legislazione, sia quale cittadino difensore dei valori della nostra storia ad andare avanti, più di ieri fino a che non sia fatta assoluta chiarezza per ogni azione intrapresa in questi lunghi mesi in cui le scelte bislacche hanno avuto la meglio.

E’ partita la richiesta di accesso agli atti alla Presidenza del Consiglio, il ricorso al TAR e la formalizzazione dell’istanza di nullià per l’Assemblea dei Soci che ha illegittimamente modificato lo Statuto della Società, infrangendo quella Legge Istitutiva di Eur SpA che vieta l’alienazione delle sue proprietà.Intanto la commissione bilancio della Camera audirà domani Eur e Campidoglio e poi sarà il turno del Mef".

E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale alla Camera dei deputati Fabio Rampelli.