Stampa

Rai, Rampelli: Via i partiti dalla TV pubblica, ma anche Renzi

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

“E’ improprio definire quella sulla Rai una riforma. La mediocre legge che la Camera si appresta a esaminare è semplicemente la trasformazione della televisione pubblica in un servizio a uso e consumo di Renzi. La vera Tv di regime, per dirla con Almirante e Pannella...

Viene svuotato completamente il ruolo della Vigilanza Rai, mentre il governo rafforza i poteri di nomina dei consiglieri di amministrazione e dell'amministratore delegato. Ci si ispira davvero alla famigerata Tele Kabul.

La delega poi non affronta la questione del canone, né ipotizza di mettere a gara il servizio pubblico, aprendo ai privati. È evidente che solo toccando questi punti si può parlare di riforma, mentre siamo di fronte a una squallida e poco originale occupazione di poltrone”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli, componente della commissione di vigilanza Rai.