Stampa

Eur SpA, Rampelli: Dirigenti al soldo di Buzzi?

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

...LO AVEVO DENUNCIATO IN AUDIZIONE. MA DALL’AD NESSUNA RISPOSTA

Sarebbero opportune le sue dimissioni

“Leggo dalle agenzie  che  Carabinieri del Ros hanno arrestato la dirigente preposta al Settore Verde di Eur SpA per corruzione, sembra ricevevesse 2.500 euro mensili dal ras delle Cooperative in cambio di atti contrari ai doveri d'ufficio. Ebbene, ricordo a tal proposito ai rappresentanti di Eur di aver chiesto loro, convocati in audizione in Commissione Bilancio di qualche settimana fa, di conoscere quali provvedimenti cautelativi avessero adottato nei confronti della responsabile delle aree verdi, la dott.ssa Clelia Logorelli, appunto,  indagata per corruzione dallo scorso 6 giugno e lasciata a trattare l'appalto del verde. Nemmeno una rotazione interna?

Avevo anche chiesto quali attività avessero adottato per garantire il nuovo affidamento nei termini previsti per la manutenzione dei parchi di Eur SpA, ad oggi gestita dalla Coop. 29 Giugno, con contratto in scadenza a dicembre 2015, visto che non risulta che attivata alcuna procedura per la manutenzione del verde. Eppure l’ammontare del servizio impone una gara europea che ha evidentemente tempi di gran lunga superiori ai due mesi residui della scadenza. Risposte al riguardo? Ovviamente non sono mai arrivate! Azioni intraprese? Nessuna! I Carabinieri, a cui va tutto il mio apprezzamento per l'arduo compito che sono chiamati a svolgere ogni giorno in una società che innegabilmente denuncia con sconcertante frequenza episodi di questa portata, sono arrivati prima dell'Amministratore Delegato, troppo concentrato, l'ho già detto e lo ribadisco, a condannare l'Eur alla graduale scomparsa e a risolversi i suoi problemini per il doppio incarico, dirigente di Lazioinnova e contemporaneamente AD di Eur SpA, dalla fine della sua aspettativa a Lazioinnova, società della Regione Lazio. Chi ha pagato? Chi pagherà e quale il suo o i suoi stipendi? Ora possiamo immaginare che proporrà la sospensione della dirigente: usciti i buoi si chiude la stalla. Una governance in ritardo su tutto,una società gestita in maniera kafkiana sono motivi sufficienti perché l'Ad si dimetta subito”.

È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.