Stampa

Scuola, Rampelli: scelta scriteriata su assunzioni non favorirà potenziamento e discrimina abilitati

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

"Nell'alfabeto infernale della Buona scuola oggi siamo alla fase C: entrano in ruolo docenti per consentire alle scuole il cosiddetto  "potenziamento" del piano dell'offerta formativa delle scuole. Quarantaquattromila  insegnanti verranno immessi in ruolo su posti  creati ad hoc dalle scuole. Gli istituti hanno fatto richiesta degli insegnanti di cui avevano bisogno, ma questi insegnanti nelle graduatorie non ci sono, quindi il MIUR li assume comunque e mandandoli a insegnare materie per le quali non sono abilitati perché le loro classi di concorso sono obsolete. Insegnanti di diritto, storia e filosofia, musica e arte insegneranno italiano, matematica, inglese e scienze che sono le materie richieste. Risultato i ragazzi saranno sempre più ignoranti. Tutto previsto, tutto denunciato mesi fa a un governo sordo in aula sorda. E ora a pagare dazio sono gli insegnanti precari con le giuste qualifiche che sono stati abbandonati da Renzi e gli studenti, danneggiati da un oggettiva diminuzione della qualità della scuola. Tristezza".

È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.