Stampa

Sicurezza, Rampelli: Necessario sgombero del palazzo occupato di Piazza Indipendenza

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

 
Interrogazione al ministro Alfano
 
 
“Segnalo al ministro Alfano la necessità di attivare  controlli in tutti i centri di accoglienza di Roma reali e fittizi e sottolineo "reali" e "fittizi". Perché di centri di accoglienza non autorizzati ce ne sono davvero troppi e mettono a serio rischio la sicurezza della nostra Capitale in un  momento di massima allerta per il Giubileo e l’emergenza terrorismo.  Un esempio su tutti: a piazza Indipendenza  proprio davanti al Csm, un immobile di 30mila metri quadrati, di proprietà privata - Palazzo Curtatone- è diventato un centro di accoglienza clandestino, occupato da abusivi  non identificati che a loro volta 'ospitano’ centinaia di immigrati da cui pare traggano perfino affitti in nero. Impediscono alle istituzioni, alle forze dell’ordine e perfino alla proprietà di entrare. Spalleggiati da Action fanno il bello e cattivo tempo. Secondo alcune informazioni raccolte nel quartiere, oltre alla presenza di clandestini, ci sarebbe spaccio sistematico e consumo di droga, insieme a prostituzione, mentre si notano auto di grossa cilindrata sostare di fronte al fabbricato. Tutto questo in una zona centrale della Capitale, a due passi dalla Stazione Termini, dalla metrò e appena dietro il ministero dell’Economia e delle Finanze.  Ho presentato al riguardo un'interrogazione al ministro dell’Interno Alfano che risponderà mercoledì prossimo. Nel frattempo compilerò la lista delle zone franche nelle quali bivaccano stranieri privi di qualsiasi titolo e di identità, troppe e in una fase critica come quella attuale sul piano della sicurezza dei cittadini.  Nessuna 'tolleranza’ può essere consentita”.  È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.