Stampa

Banche, Rampelli: Mozione di sfiducia a Renzi e voteremo la sfiducia al Min. Boschi

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2015

“I 5 stelle incassano il giudice costituzionale e salvano Renzi”

“Abbiamo presentato mozione di sfiducia a Renzi perché lo riteniamo politicamente responsabile della bolla finanziaria innescata in Italia negli ultimi anni, generata dall'opaco sistema bancario nostrano che lui ha servito puntualmente, senza difendere famiglie e imprese. Lo riteniamo responsabile di aver favorito le speculazioni su alcuni istituti di credito e di aver condannato a morte i risparmiatori di altri, di non aver dato indirizzi chiari e perentori a Banca d'Italia e Consob, diventando complice della mancata vigilanza sui banchieri di provincia. Sono sue colpe di cui deve rispondere al Parlamento, più gravi di quel conflitto d'interessi che viene giustamente attribuito al ministro Boschi, vecchio cavallo di battaglia della sinistra, che tanto lo agita. Noi voteremo la sfiducia alla Boschi, perché siamo lineari e non ha senso chiedere che il governo vada a casa e poi non essere disposti a mandare a casa un suo solo ministro. Ci vadano tutti, anche se a rate... Ma dobbiamo constatare che il M5S ha commesso un grave errore impedendo alla Camera di discutere e votare domani anche la mozione di sfiducia a Renzi  presentata dal centrodestra. La lettura è immediata: i 5 stelle incassano il giudice costituzionale e salvano Renzi”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.