Stampa

Legge elettorale, Rampelli: E' tornato il bullo di Firenze

"Un Parlamento delegittimato dalla Corte Costituzionale con una maggioranza delegittimata politicamente dall'esito del referendum sulla riforma costituzionale con tre governi abborracciati messi in campo in 4 anni non possono stravolgere la 'migliore' legge elettorale che ci avrebbero copiato in tutta Europa (cit. Renzi). Occorre effettuare sull'Italicum le correzioni tecniche richieste dalla Consulta, non si può passare a tutt'altro meccanismo per mera convenienza di partito.
Si vede che è tornato il bullo di Firenze a dare le carte, con la sua proverbiale arroganza. Non ha imparato la lezione". E' quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.