Stampa

Sicilia, Rampelli: Senza Meloni nessuna vittoria

"Il ruolo di Fratelli d'Italia del futuro si delinea con chiarezza grazie alla lucidità e alla credibilità di Giorgia Meloni, senza la quale, nell'ordine:  Musumeci non sarebbe stato il candidato alla Presidenza del centrodestra unito e, quindi, non sarebbe oggi Governatore della Sicilia;  non si sarebbe creata una coalizione coesa e vincente tale da candidarsi ora a governare la Nazione; la lista di FDI non avrebbe probabilmente raggiunto il quorum del 5% e quindi non avrebbe avuto gli attuali 4 seggi, indispensabili per presidiare il governo regionale;  il M5S nelle condizioni descritte avrebbe probabilmente stravinto le elezioni amplificando i fallimenti della Raggi su scala regionale e dando il colpo di grazia al popolo siciliano e a quello del X municipio romano, che sarebbe stato condannato a veder prevalere i grillini al turno di ballottaggio.  La determinazione e la preparazione della presidente di FDI colmano un ben preciso spazio politico nel centrodestra, una terza via tra due modelli che vengono spesso percepiti come troppo moderati o troppo estremi. È lo spazio della destra di governo”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale alla Camera dei deputati Fabio Rampelli