Stampa

Roma, Rampelli: Calenda-Raggi, il bue che dice...

“Le accuse e le controaccuse che da stamani come un ping pong si rimpallano il ministro Calenda e la sindaca Raggi sulle risorse da destinare alla Capitale sono patetiche, rasentano il ridicolo. Sia la sindaca apprendista stregona, sia il ministro paracadutato dal governo abusivo e mai votato dagli italiani, non hanno la minima idea di cosa sia Roma. La desertificazione industriale, la delocalizzazione di molte aziende a Milano, insieme all’assalto degli immigrati e allo sbarco dei clan sul litorale hanno gettato la città nel degrado e nello sconforto. Sia il Pd che i 5 stelle, che tutti i sondaggi danno in caduta libera, per racimolare qualche voto giocano sulla pelle dei romani, mentre nel programma elettorale del centrodestra - su proposta di FDI - è presente l’impegno a sostenere la capitale facendole raggiungere gli standard delle altre capitale europee”.
E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati Fabio Rampelli.