Stampa

Porti, Rampelli: L'Ue penalizza l'Italia favorendo i porti del nord Europa

“Ci sono ben altri aiuti di Stato che la commissaria dovrebbe porre in evidenza, cosa che non fa. Così come nelle garanzie di concorrenza leale dovrebbero essere chiuse le frontiere verso Cina e India, che stanno mettendo in ginocchio la capacità produttiva continentale, questione altrettanto trascurata. Vuoi vedere che i Paesi del nord Europa, captata l’enorme ricchezza che dall’Asia - attraversando il nuovo e più capiente Canale di Suez - finisce in bocca al Mediterraneo, si vogliono ‘pappare’ i porti spagnoli e italiani, prima che lo facciano direttamente i cinesi? Con l’obiettivo di ridurre le due Nazioni interessate a semplici territori di attraversamento su cui non lasciare nemmeno un euro?”.

E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.