Stampa

Codice rosso, Rampelli: Un passo avanti a tutela della donna

“Avremmo voluto maggiore severità rispetto a determinate violenze, avremmo voluto maggiore incisività del testo nella tutela delle vittime, avremmo voluto soprattutto risorse finanziarie per rendere efficace la legge. Risulta infatti difficile capire come si possano intraprendere azioni di tutela, formazione del personale e di prevenzione a invarianza finanziaria. Si sono perse occasioni importanti per dare un segno di civiltà e coesione almeno di fronte a questioni di tale rilevanza”.

È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.