Stampa

Rifiuti, Rampelli: Capitale in emergenza sanitaria, pronto esposto. Raggi e Zingaretti si dimettano

“Da una parte il ministro alla Sanità Grillo interpellata durante l’interrogazione a risposta immediata alla Camera ha fatto sapere che ‘al momento il ministero non ha ricevuto segnalazioni di rischio epidemiologico tale da prefigurare un intervento diverso dal normale monitoraggio’. Dall’altra la Regione Lazio ha già allertato le Asl in relazione ai possibili effetti sulla salute pubblica collegata alla mancata raccolta dei rifiuti. Raggi e Zingaretti rappresentano due facce della stessa medaglia, responsabili di un’assenza totale di strategie e, probabilmente, ‘inconsapevoli’ complici di qualche furbo che vuole mettere le mani sul giro d’affari legato alla raccolta e al trattamento dei rifiuti. Vuoi vedere che l’obiettivo è quello di far realizzare qualche inceneritore a qualche noto industriale? Fatto sta che mille tonnellate di rifiuti marciscono da settimane nelle strade, avanzano a una media di 300 tonnellate al giorno che si cumulano tra camion, impianti e centri di trasferenza. Abbiamo pronti l’ennesimo esposto per la Procura, ma sarebbe più efficace che i due principali responsabili di questo disastro, Raggi e Zingaretti, si dimettessero per manifesta incapacità, offrendo finalmente a Roma e alla Regione Lazio un’altra opportunità”. 

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.