Stampa

Covid, Rampelli: Regione Lazio ha pagato mascherine alla EcoTech con soldi dello Stato? Seconda interrogazione in Parlamento

“Sembra un fiume carsico la questione delle mascherine alla Regione Lazio, vicenda emersa grazie a Chiara Colosimo, consigliere regionale di Fdi. Ogni giorno affiora una nuova notizia che conferma la gestione bizzarra dell’ente. La Regione Lazio continua ad arrampicarsi sugli specchi. Ammettendo la buonafede e che non vi sia alcuna truffa in corso, resta aperta la questione dei tempi di consegna per la società EcoTech. Le novizie di contratto  sono scadute infatti il 17 aprile, mentre l'altro affidamento, mai revocato, addirittura risale al 6 aprile scorso. Oggi siamo al 21 e delle mascherine nemmeno l'ombra. Dai documenti prodotti ieri in audizione dal vicepresidente Leodori escono fuori, inoltre, altri due elementi stravaganti. Primo: la Regione avrebbe pagato alla EcoTech il 50% della fornitura non solo per la prima e la terza commessa, ma anche per la seconda arrivando, quindi ad anticipare circa 14 milioni di euro su 36 totali. Secondo: la Regione per acquistare le mascherine avrebbe utilizzato soldi dello Stato secondo procedure indefinite. Avevamo già presentato un’interrogazione su questo pasticcio, e ora torniamo sul caso attraverso una seconda interrogazione con un elenco di domande cui mi auguro il Governo vorrà rispondere tempestivamente”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.