Stampa

M5s, Rampelli: Stelle cadenti precipitano sul MES

“Incredibile, un altro voltafaccia, i seguaci di Di Maio andrebbero riforniti di detergente intimo per il lavaggio del viso. Ex stelle della politica italiana ridotti a stelle cadenti che precipitano sul MES con fragore, eccezion fatta per 7 coraggiosi che coerentemente hanno votato in modo diverso rispetto agli ordini del Pd.

Non si possono prendere voti per cambiamenti rivoluzionari e poi smentirsi su tutto. Dico TUTTO. C’era più coerenza nei partiti della Prima Repubblica.

Gli abbiamo detto: “scrivete voi l’ordine del giorno con il quale si dice che l’Italia non accederà al MES”, come dichiarato dal  loro Capo del Governo. Niente, se la sono fatta sotto, così ancora oggi siamo appesi al ricatto tedesco, olandese e austriaco.

Noi, per essere fedeli al nostro mondo, abbandonammo il Pdl, giunto al 38%, e fondammo Fratelli d’Italia, che all’inizio ottenne  l’1,9%. Abbiamo rischiato di essere spazzati via per dire STOP ai diktat dei vertici, antitetici alla sensibilità dei nostri sostenitori. 

Il M5S non ce l’ha fatta, è finito nella trappola dei poteri forti, ha ceduto ai ricatti di quello stesso mondo che volevano combattere. Volevano aprire il Parlamento come una scatola di tonno e si sono mangiati tutto il tonno. Che pena". 

È quanto scrive il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia sulla sua bacheca Facebook postando una foto insieme  alle deputate Maresa Bellucci, Carolina Varchi con un cartello in primo piano che recita: "M5$ venduti!”