Stampa

Liberalizzazioni, sventato bliz, vigileremo sull'applicazione norma

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2011

"Vogliamo ringraziare il presidente dei senatori del PdL, Maurizio Gasparri, per il contributo determinante che ha dato nello sventare il blitz, con il quale alcuni potentati volevano imporre al parlamento lo smantellamento degli ordini professionali".

"Con la scusa dell'emergenza economica, infatti, si è tentato di introdurre una norma che non aveva alcuna ricaduta finanziaria positiva, e che anzi avrebbe potuto produrre pesanti ripercussioni negative sulla tenuta delle casse previdenziali e sull'occupazione. Una norma, quella sulle cosiddette liberalizzazioni delle professioni e delle attività economiche, fortemente sponsorizzata dai nemici storici del lavoro autonomo e della libera iniziativa professionale, da chi vorrebbe ricondurre queste categorie sociali dentro il recinto del lavoro subordinato e della speculazione finanziaria. La norma che alla fine è stata introdotta dalla mediazione del Popolo della Libertà prevede ora che le liberalizzazioni non tocchino gli ordini tutelati dalla costituzione e della legge, e che le future proposte di liberalizzazione di alcuni settori, predisposte con il concorso di un'alta commissione di esperti, debbano essere fatte previo il confronto con le categorie interessate. Tutto all'insegna della partecipazione e del confronto democratico; un percorso che ci consentirà di svolgere il nostro ruolo di indirizzo politico e di vigilanza, ruolo che intendiamo esercitare fino in fondo, senza farci espropriare queste prerogative da chi non rappresenta la sovranità popolare".