Stampa

Pdl, Codice etico non è boutade.

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2011

"Nel patrimonio della destra portato nel PDL ci sono il valore dell'onestà, l'etica pubblica, la sobrietà, la legalità. Valori che abbiamo schierato al fianco di Berlusconi e che hanno reso ancora più credibile la persecuzione giudiziaria che vergognosamente lo stava colpendo. Ma nessuno può nascondersi dietro questa persecuzione per arricchire il proprio conto in banca o per essere strumento di poteri forti nel PDL".

"Per questo la proposta di realizzazione di un codice etico nel PDL tutto è fuorchè una boutade. Quasi la metà del Consiglio nazionale ha firmato un ordine del giorno nel quale si chiede di stilare i requisiti morali che devono avere i candidati del nostro movimento. Con questa proposta ci si può confrontare a viso aperto, ma certamente non ci si pu? scherzare sopra, nè si può far finta che non esista. Esiste e assumerà forme sempre più estese, diventerà un esercito dirompente di persone disposte a tutto per aiutare il segretario Alfano a rendere solido quel "partito di onesti" che ha delineato fin dal suo primo intervento".

Il Tempo. Pdl, Mirabello. 10 luglio 2011.pdfVisualizza il file Il Tempo. Pdl, Mirabello. 10 luglio 2011.pdf