Stampa

Referendum,se non c'? quorum ? colpa della sinistra

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2011

''Se non sara' raggiunto il quorum la responsabilita' sara' esclusivamente di quella sinistra che ha tentato in ogni modo di politicizzare i referendum, Bersani in testa. In questi giorni di impegno per condurre il maggior numero di elettori del centrodestra alle urne abbiamo incontrato un solo ostacolo: il loro timore che la vittoria dei si' sul nucleare e sull'acqua potesse essere strumentalizzata politicamente contro Berlusconi''.

''Per cancellare il nucleare e riscrivere una legge che regoli in maniera piu' equilibrata i rapporti tra pubblico e privato nella gestione dell'acqua occorre lasciare da parte i partiti, il governo, la maggioranza e l'opposizione. Per raggiungere il quorum ci vogliono piu' o meno 25 milioni di elettori, tutta la sinistra insieme teoricamente ne ha 16, ma e' presumibile che una parte restera' a casa. Il risultato si potra' assicurare quindi solo se si recheranno alle urne circa 10 milioni di elettori di centrodestra. Questo significa che ogni tentativo di politicizzazione in chiave antiberlusconiana dei referendum e' andato nella direzione opposta al raggiungimento del quorum e che una vittoria dei si' apparterra' ai cittadini italiani, di destra e di sinistra e non ai partiti''.

'Quindi i nostri elettori e simpatizzanti vadano pure alle urne consapevoli che l'esito dei referendum, per questioni aritmetiche, non potra' essere usato da Bersani e Di Pietro, ma rappresentera' l'opinione prevalente degli italiani, come si deve nelle democrazie dirette''.