Stampa

Stadi,sì a nuovi stadi Roma e Lazio ma non su pelle comunità

Scritto da Super User. Postato in Notizie 2011

"Al netto delle dichiarazioni di Thomas Di Benedetto sullo Stadio Olimpico occorre rammentare che la Città dello sport del Foro Italico deve essere liberata dal calcio per poter ospitare gli sport olimpici, quelli amatoriali e per tutti. Sarebbe una irripetibile occasione per procedere alla ristrutturazione del complesso razionalista, al restauro dei mosaici e degli arredi urbani". 

"Ben vengano dunque gli stadi della Roma e della Lazio, ma non sulla pelle della comunità, ciò nell'assoluto rispetto, sostanziale e formale dei vincoli archeologici, monumentali e paesaggistici. Se, come asseriscono alcuni, c'è accordo su questo aspetto di tutela ambientale, non si capisce perchè si debba omettere dal testo della legge questo richiamo, normativo oltre che culturale".

 "Per quello che mi riguarda come componente della Commissione Cultura e Sport, sarà disponibile a licenziare un testo che consenta la realizzazione degli stadi ma che espliciti il rispetto dei vincoli".