Stampa

Consultazioni, Rampelli: Ancora una volta Giorgia Meloni centrale per tenere unito il centrodestra

"Ancora una volta Giorgia Meloni si dimostra una leader concreta dotata di  proposte risolutive e talvolta geniali. La sua proposta agli alleati di andare con tutto il centrodestra unito al secondo giro di consultazioni convocato dal presidente Mattarella è stata accolta positivamente da Salvini e Berlusconi. La risposta più efficace a chi dava il centrodestra in crisi mistica.
Altrettanto significativa la richiesta inoltrata al Predidente Roberto Fico di introdurre tra le competenze della Commissione speciale di prossimo insediamento la proposta di legge già depositata alla Camera per perfezionare l’attuale legge elettorale con l’introduzione del premio di maggioranza. Una vera norma di salvaguardia che consentirebbe, nel caso in cui non si dovesse riuscire a varare un governo, di andare al voto anticipato senza correre il rischio di replicare l’attuale fase di stallo". E' quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei deputati Fabio Rampelli.
Stampa

Economia, Rampelli: Non più esecutori fedeli di Bruxelles, Fratelli d'Italia propone clausola di sovranità

“Il rigore economico imposto dall’Europa, di cui il Partito Democratico è stato fedele esecutore in questi anni, è stato eccessivo e ha danneggiato l’economia italiana.
Se non possiamo far crescere il PIL anche con investimenti pubblici, sarà impossibile azzerare gli interessi passivi sul debito pubblico e, quindi, iniziare a intaccare il debito stesso.
Non dobbiamo più essere esecutori materiali dei diktat europei, ma filtrarli attraverso la lente dell’interesse nazionale.
Fratelli d’Italia al riguardo ha sempre proposto l’inserimento in Costituzione di una “clausola di sovranità”, alla pari della Germania.
Prima di recepire ciò che ci impone Bruxelles, bisogna valutare il suo impatto sul nostro sistema.
Le leggi europee devono essere passate al vaglio della compatibilità con i nostri interessi nazionali”.

E’ quanto dichiara Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, ospite a Coffee Break.

Stampa

Camere, Rampelli: M5s ha mandato all'aria il primo accordo, dopo aver incassato la presidenza della Camera

“Noi non siamo andati alle mini consultazioni proposte dal Movimento 5 Stelle perchè non è credibile chi si fa votare per la presidenza della Camera dicendo che non avrebbe preteso vicepresidenze e, a 48 ore di distanza dalla conquista della terza carica dello Stato, si rimangia tutto per sete di poltrone. Roberto Fico è stato votato anche da Fratelli d’Italia, non senza mal di pancia, in forza di un accordo istituzionale che i Cinque Stelle oggi hanno fatto saltare per uno strapuntino. Inutile parlare con chi non rispetta la parola data”.

E’ quanto ha dichiarato Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, intervistato a SkyTg24.

Stampa

Terrorismo, Rampelli: Molto soddisfatti del lavoro delle forze dell'ordine

“Ci sentiamo rassicurati dalla dedizione e dalla capacità operativa della nostra intelligence. Non abbiamo la stessa sintonia con il governo Gentiloni e l’operato di Minniti. Abbiamo costantemente denunciato in Parlamento le criticità dell’immigrazione illegale e le possibilità di infiltrazione di agenti terroristici nelle tratte migratorie. E’ stato uno dei cavalli di battaglia di Fratelli d’Italia in questi anni. In questi 5 anni c’è stata molta superficialità da parte delle forze di maggioranza. Siamo molto soddisfatti del ruolo delle forze di polizia, un’eccellenza nel campo investigativo in tutta Europa”.

E’ quanto dichiara ai microfoni di SkyTg24 Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera.

Stampa

Roma Capitale, Rampelli: Soddisfatti per attenzioni di Salvini

Necessarie iniziative per bloccare fuga verso Nord

“Siamo soddisfatti per le prime attenzioni riservate a Roma capitale dal leader del carroccio Matteo Salvini. Occorrerà lavorare più sul trasferimento delle risorse, dei beni e dei poteri che su quello dei ministeri, ma comunque siamo ben distanti da quella terribile definizione di ‘Roma ladrona’ degli anni scorsi. Il nuovo governo dovrà attuare il punto del programma di centrodestra fatto introdurre da FDI per equipara gli standard qualitativi di Roma a quelli delle altre Capitali europee. Nel frattempo, finché non sarà definito un nuovo assetto  economico finanziario tra lo Stato e Roma, la Capitale continuerà a fondare il suo Pil soprattutto sul terziario e quindi anche sulla presenza dei ministeri e sul loro indotto. In questo quadro sarà necessario prendere iniziative per bloccare la sua fuga verso il nord”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera dei deputati Fabio Rampelli commentando le affermazioni su Roma Capitale del leader della Lega Matteo Salvini

Stampa

Presidenza Camere, Rampelli: Senso responsabilità di FdI, il centrodestra c'è

"Grande senso di responsabita' di Fratelli d'Italia. La notizia del giorno non e' solo che abbiamo eletto i due presidenti di Camera e Senato, ma anche che il centrodestra ha mantenuto la sua compattezza grazie al lavoro costante e generoso di Giorgia Meloni che fin dal momento critico di ieri al Senato ha operato per impedire che il centrodestra andasse in frantumi a poche settimane dalla vittoria elettorale. Lavoreremo ancora in questo spirito, per garantire ora il varo di un governo di centrodestra che sia sintonizzato con il giudizio dato il 4 marzo dai cittadini".

È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera Fabio Rampelli.