Stampa

Rai, Rampelli: Un direttore che parla di cambiamenti climatici

Scritto da Super User. Postato in Notizie

“Al netto delle considerazioni sul pluralismo dell’informazione fatte dai commissari di Fdi, su cui sono certo il direttore Carboni saprà presto garantire un maggiore equilibrio, è comunque una buona notizia che finalmente un direttore, e della rete ammiraglia, abbia affrontato per la prima volta il tema epocale dei cambiamenti climatici. Argomento finora trattato dai media solo quando si parla di maltempo e frane. Al riguardo proprio ieri ho incontrato una delegazione di scienziati che hanno chiesto maggiore attenzione dei media per combattere la battaglia decisiva per la salvaguardia del pianeta aggredito dal surriscaldamento nell’indifferenza generale”.

È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia commentando l'audizione del direttore del tg1 Giuseppe Carboni.

 

Stampa

Referendum, Rampelli: I cinquestelle incapaci di modificare la carta

Scritto da Super User. Postato in Notizie

“Tutte le volte che è stata messa mano alla Costituzione, gli aspiranti costituenti hanno peggiorato la Carta, piegandola a interessi meschini, elettorali o propagandistici. Se questo fosse stato l’approccio dei padri costituenti avremmo ‘Il Corriere dei piccoli’ al posto dell’attuale Costituzione.
La questione fondamentale che può rivoluzionare la democrazia italiana e allinearla, modernizzandola, alle più avanzate democrazie occidentali è l’elezione diretta del Capo dello Stato.
Per far pesare di più i cittadini non serve correggere gli strumenti di partecipazione popolare. Basta questa svolta. A cui ovviamente dovrebbe seguire un riequilibrio dei poteri tra le altre istituzioni repubblicane.
Ancora una volta non c’è affatto odore di rivoluzione, ma una fetida aria di restaurazione. Fare finta di cambiare per lasciare tutto com’è, condito da qualche taglio di parlamentari qua e là per gettare fumo negli occhi del popolino”.

È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Stampa

Juncker, Rampelli: Ammissione errori UE a 4 mesi dal voto è ridicola

Scritto da Super User. Postato in Notizie

“La politica ha fallito perché l’Ue ha creduto soltanto nel Dio denaro, anzi peggio nella finanza. Le parole del Commissario Juncker a 4 mesi dalle elezioni europee sono ridicole e dimostrano, fuori tempo massimo, che l’Europa o si fonda sui valori alti rappresentati dalle sue radici greco-romane e cristiane o non ha senso e non può stare in piedi. Un Continente che è stato il centro del mondo fino al XX secolo, che non scalda i cuori dei popoli e dei suoi cittadini, non suscita sentimenti di appartenenza e serve gli interessi della finanza ha le ore contate de non conoscerà una svolta”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Stampa

Battisti, Rampelli: E ora verità e giustizia per le vittime del terrore, iniziando da Acca Larentia, le stragi e Ustica. Senza commissione d'inchiesta sarà oblio

Scritto da Super User. Postato in Notizie

“La cattura di Cesare Battisti, abbandonato in questo momento da quell’intero circuito di fiancheggiatori della sinistra radical chic nostrana e mondiale, stabilisce definitivamente il passaggio del criminale comunista dalla condizione di martire a quella di carnefice. Stabilisce che la baldanza e lo sberleffo usati nei confronti di uno Stato intero, familiari delle vittime, istituzioni e semplici cittadini, proprio causati dall’impunità che ha neutralizzato le finora sterili condanne, non pagano. Ma non deve essere considerata tanto un punto d’arrivo, quanto una partenza. Tutti i latitanti  condannati per terrorismo sparsi nel mondo, dalla Francia al Nicaragua, devono essere estradati in Italia. La verità e la giustizia devono essere assicurati alle famiglie delle vittime e se non accadrà sarà improponibile ogni fase di rielaborazione politica degli anni di piombo. Rielaborare sì, rinunciare alla verità e alla giustizia no. Anche per questa ragione chiedo ai gruppi parlamentari di sostenere la proposta di legge per istituire una Commissione d’inchiesta sugli anni di piombo, per indagare fatti e omissioni inaccettabili, perché è inaccettabile che lo Stato non ritenga importante assicurare alla giustizia i responsabili di quel terrore colpevole del sangue innocente versato nelle strade di mezza Italia. Mi riferisco soprattutto a quei delitti insabbiati, solo perché le vittime erano ragazzi innocenti, di destra e di sinistra, decisamente poco potenti per meritare indagini approfondite, la cui stessa dignità è stata messa in discussione, i cui killer probabilmente erano pilotati. Tra questi episodi c’è ancora da indagare sulla Strage di Acca Larentia, per fare un nome su tanti e da riaprire i capitoli sulle stragi e sull’abbattimento del Dc9 nei cieli di Ustica. L’autorevolezza di una nazione si misura anche sulla sua capacità di dare dignità ai suoi morti innocenti.”. È quanto ha scritto sulla sua bacheca Facebook il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia , primo firmatario delle pdl sull’istituzione di due  commissioni d’inchiesta, una  sugli anni di piombo e e l’altra sulla strage di Ustica.

Stampa

Migranti, Rampelli: Dai gommoni agli aerei, è questo il Governo del cambiamento?

Scritto da Super User. Postato in Notizie

“L’esecutivo dell’assistenzialismo che non ha attuato lo shock fiscale per produrre nuova ricchezza, non ha abbassato le tasse, ha approvato in un battibaleno un altro decreto ‘salva-banche’, non taglia il costo del lavoro, non adegua le pensioni d’invalidità, non rilancia gli investimenti pubblici per regalare il reddito di cittadinanza, s’incarta ancora sull’immigrazione: gli aerei non saranno usati per i rimpatri, come promesso, ma per smistare i 49 migranti delle navi Sea Eye e Sea Watch. La proposta di Conte è folle, anziché imporre il blocco navale e contrastare i trafficanti di vite umane li vuole scortare nei cieli d’Europa. Dai gommoni agli aerei, è questo il governo del cambiamento?”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.